Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Silvestro Lega (1865-1868?) - Ovale, Olio su avorio - Collezione privataIMG 5542

Piccolo, bellissimo ritratto su avorio di una signora che, a nostro avviso (e non abbiamo dubbi) è Virginia Batelli. Virginia fu l'unica compagna di Silvestro Lega, la donna con la quale il famoso pittore visse per un decennio a Bellariva a Firenze, fino alla morte di lei per tisi, avvenuta nel giugno del 1870. Lega ha rappresentato l'amata Virginia in alcuni quadri di genere, per i quali la giovane donna ha fatto da modella, ed è stata dipinta probabilmente con una certa libertà interpretativa. Non si conosce invece alcun “ritratto” vero e proprio di Virginia Batelli e questo è il primo che ci trasmette la vera immagine della sua compagna, che non è molto dissimile nelle fattezze della Virginia, rappresentata ad esempio ne “L'elemosina”, ma è quella vera, che probabilmente il pittore portava sempre con sé. Vi si evidenzia la pennellata morbida, fluida ed accuratissima del Lega di Piagentina, esaltata da una affettuosità, che accarezza le forme, dosa e distribuisce le luci e costruisce delicatissime trasparenze. La trasmissione orale, tramandata nella famiglia del proprietario, da cui l'opera è passata ad una Collezione Privata di Torino, racconta che trattasi della donna amata dal pittore, morta 8 mesi dopo l'esecuzione del dipinto. Ciò coincide con la data che le formule stilistiche indicano per questo ritratto. La zona, in cui è stato ritrovato, è vicina a quella in cui era emigrato da Firenze Ettore Lega, unico fratello sopravvissuto al pittore e quindi suo erede e sicuramente detentore di un oggetto di così grande valore affettivo.


Il dipinto è stato incluso nella mostra a catalogo già in stampa, in quanto, e sono in corso gli studi e le ricerche del caso, rappresenta probabilmente uno dei volti più cari al Lega, rispecchiando a pieno il senso dato dal titolo della mostra.

Dove e Quando

MODIGLIANA (FC)

Sala P. Alpi (Ex Chiesa di S. Rocco) Piazza Pinerolo

dal 14 MAGGIO al 17 SETTEMBRE 2017

Orari

Domenica dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Giorni feriali su appuntamento :

Tel. 0546.949515

Sponsored by

Logo persfondobianco
Hosting, web design and administration